Crea sito

Gli scienziati scoprono un mondo nascosto sotto il ghiaccio dell’Antartide

2 min


0
259 shares

I ricercatori hanno scoperto catene montuose e tre enormi valli subglaciali dai dati raccolti durante la prima indagine moderna sulla fisica aerotrasportata nella regione del Polo Sud.

I risultati sono il risultato dell’analisi dei dati del radar aerotrasportato dal progetto PolarGAP dell’Agenzia spaziale europea.

La posizione delle valli. Immagine di credito: University of Northumbria a Newcastle

La valle più grande, conosciuta come Foundation Trough  (Valley of Foundation) è lunga oltre 350 km e larga 35 km …

Le altre due valli sono ugualmente vaste. La valle di Patuxent è lunga più di 300 km e larga più di 15 km, mentre il bacino di sfasamento è lungo 150 km e largo 30 km. Sebbene ci siano dati satellitari esaurienti che aiutano a visualizzare la superficie terrestre e il suo interno profondo, c’è una fessura attorno all’area del Polo Sud, che non è coperta dai satelliti a causa della pendenza delle sue orbite…

La più grande valle, conosciuta come la  Foundation Trough, è lunga oltre 350 km e larga 35 km. Università di Northumbria a Newcastle

Il progetto PolarGAP è stato quindi progettato per colmare il vuoto nella copertura dei dati satellitari del Polo Sud e, in particolare, per acquisire i dati sulla gravità mancanti.

“Poiché c’erano lacune nei dati satellitari intorno al Polo Sud, nessuno sapeva esattamente cosa ci fosse, quindi siamo molto lieti di poter svelare le prime scoperte emerse dal progetto PolarGAP”, queste le parole della principale ricercatrice di questo progetto, Kate Winter, del dipartimento di geografia e scienze ambientali presso la Northumbria University.

I dati rivelano la topografia che controlla la velocità di quanto scorre il ghiaccio tra i ghiacci dell’Antartide orientale e occidentale.

La Dott.ssa Winter ha inoltre detto:

“Ora capiamo che la regione montuosa sta impedendo AL ghiaccio dell’Antartide orientale DI SCORRERE attraverso l’Antartico occidentale fino alla costa. Inoltre, abbiamo anche scoperto tre valli sub-glaciali nell’Antartide occidentale che potrebbero essere importanti in futuro.

Se la calotta glaciale SI è ritirata, questi corridoi controllati topograficamente possono facilitare il flusso di ghiaccio nell’entroterra e possono portare alla rottura del ghiaccio nell’Antartide occidentale. Questo, a sua volta, aumenterebbe la velocità con cui il ghiaccio scorre dal centro dell’Antartide ai suoi bordi, portando ad un aumento del livello globale del mare.”

Diversi ricercatori dell’Università di Newcastle, del British Antarctic Survey, della Technical University of Denmark, del Norwegian Polar Institute e dell’Agenzia spaziale europea hanno lavorato al progetto.

 

 

Fonte: Hackthematrix

 


Like it? Share with your friends!

0
259 shares
Nibiru2018

Inline
Inline