Crea sito

Bibbia Kolbrin: l’Esodo ed i giorni del Distruttore

12 min


0
45 shares

Nella Bibbia Kolbrin è citato l’Esodo biblico ma invece che approfittare dell’aiuto di Dio e delle famose piaghe gli Ebrei scapparono dall’Egitto mentre il “Distruttore” si avvicinava alla Terra sconvolgendola.

La Bibbia di Kolbrin è una raccolta di manoscritti della storia del nostro pianeta, più antica di qualsiasi altro libro manoscritto (geroglifici e testi sumerici a parte), ad oggi conosciuto.
Dalla ricerca congiunta, le origini della Bibbia di Kolbrin possono essere ricondotte a una vasta collezione di manoscritti che sopravvissuti all’incendio della biblioteca di Alessandria, fondata all’inizio del 3° secolo a.C. in quel periodo storico,la più grande del mondo.
Fu messa a fuoco durante l’invasione di Giulio Cesare ( nel 47° , 48° a.C. ). Stando a quanto detto dal filosofo romano, Aulugelle (che visse dal 123 al 169 D.C. ) durante l’incendio furono distrutti oltre 700.000 rulli di scrittura antica, di cui una gran parte, erano imanoscritti di Kolbrin.

La Bibbia di Kolbrin allora conosciuta sotto il nome di libro di bronzo della Gran Bretagna ( the Britain bronze book ), fu arricchita dal contenuto di Coelbook (un altro antico manoscritto) creando cosi una versione moderna.

Questi testi rivelano molto in dettagliato più di quanto la dottrina ufficiale consentirebbe. Inoltre, alcune parole, quali catastrofi, celeste, in questi testi hanno preso una piega troppo esplicita, dove idoli e sacerdoti non avevano più posto. Se consideriamo l’energia e l’intelligenza necessarie per eliminare un pezzo della storia da noi oggi conosciuta, questi manoscritti diventano la chiave per la comprensione del “Distruttore”.

L’ESODO nella Bibbia Kolbrin

Come vedremo, per chi ha pazienza di leggere tutte le parti del manoscritto, le famose piaghe di Egitto e l’Esodo vengono favoriti dal passaggio di Nibiru, Il Rosso Distruttore come viene chiamato nella Bibbbia Kolbrin.

All’apice del suo passaggio sposta l’asse terrestre generando uno slittamento polare che distrugge l’intera armata del faraone. Nelle descrizioni si capisce che stare nelle grandi città con terremoti e piogge meteoritiche è deleterio e quasi tutta la popolazione fugge nelle oasi o nelle cave delle montagne.

bibbia di kolbrin nibiru il distruttore

I giorni bui sono iniziati con l’ ultima visita del Distruttore e sono stati predetti da strani presagi nel cielo.

Tutti gli uomini stavano in silenzio e andavano in giro con facce pallide.

I capi degli schiavi che avevano costruito una città per la gloria di Thom fomentarono disordini, e nessun uomo alzò il braccio contro di loro.

Hanno preannunciato grandi eventi di cui la gente era ignorante e di cui i veggenti del tempio non sono stati informati.

2

Sono stati giorni di calma minacciosa, quando le persone hanno atteso perché non sapevano cosa sarebbe accaduto.

Si percepiva la presenza di un destino invisibile , i cuori degli uomini sono stati afflitti.

Non si sentirono più risate ma , lamenti di dolore risuonavano in tutto il paese. Anche le voci dei bambini si sono placate e non hanno giocato insieme, ma sono rimasti in silenzio.

3

Gli schiavi divennero audaci e insolenti e le donne erano possedute da qualsiasi uomo.

La paura camminava sulla terra e le donne è divennero sterile dal terrore, non avrebbero potuto concepire, e quelle con un feto abortirono.

Tutti gli uomini si chiusero in se stessi.

I giorni di silenzio sono stati seguiti da un periodo in cui il rumore di trombe fu udito stridere nei Cieli, e la gente è diventata come bestie spaventate senza pastore, come asini quando si aggirano senza le loro briglie.

4

La gente parlava del dio degli schiavi, e gli uomini sfrontati dicevano. “Se sapessimo dove questo dio si trova, dovremmo sacrificare a lui “.

Ma il dio degli schiavi non era tra loro. Egli non si trovava all’interno delle

paludi o nelle cave di mattoni. La sua manifestazione era nei Cieli per tutti gli uomini che riuscivano a vederlo, ma non lo hanno visto e compreso.

E nessun dio ascoltava, erano muti verso tutti per l’ipocrisia degli uomini.

5

I morti non erano più sacri e sono stati gettati in acqua. Quelli già sepolti sono stati trascurati e molti divennero esposti. Rimasero sprotetti dallle mani dei ladri. Colui che una volta faticava a lungo sotto il sole,si autogestisce,ed ora possiede buoi. Lui che è cresciuto senza grano ora ne possiede un magazzino pieno. Colui che una volta abitava a proprio agio tra i suoi figli ora ha sete di acqua. Colui che una volta stava seduti al sole vivendo di briciole e di feccia ora è gonfio di cibo, sdraiato all’ombra, le sue ciotole traboccano.

6

Il bestiame è stati lasciato incustodito a vagare in pascoli stranieri, e gli uomini hanno ignorato le loro tracce e uccise le bestie dei loro vicini. Nessun uomo possedeva nulla.

Le scritture pubbliche furono gettate via e distrutte, e nessuno sapeva chi erano gli schiavi e chi i padroni.

Il popolo gridò al faraone nella sua angoscia, ma egli si tappò le orecchie e si comportò come un sordo.

bibbia di kolbrin nibiru il distruttore

7

C’erano quelli che parlavano falsamente davanti al faraone e gli dei erano ostili verso la terra, quindi la gente gridava per il loro sangue per placarli. Ma non era strano che questi sacerdoti che mettevano discordia nella terra invece di

pace, per uno è stato anche della famiglia del Faraone e camminava tra la gente senza ostacoli.

Nubi di polvere e fumo oscurarono il cielo e le acque su cui sono cadute si colorarono del colore del sangue.

Peste in tutto il paese, il fiume era insanguinato e il sangue era dappertutto. L’acqua era sgradevole e lo stomaco degli uomini si è rifiutato di berla. Coloro che bevevano dal fiume vomitarono, perché l’acqua era inquinata.

8

La polvere strappò ferite della pelle di uomini e bestie. Nel bagliore del Distruttore la Terra era piena di rossore. Insetti si riprodusseroe riempivano l’aria e la faccia della Terra con ripugnanza. Bestie selvatiche, afflitte dai tormenti sotto la sabbia sferzante e le ceneri, vennero fuori dalle loro tane nella steppa e nelle caverne e raggiunto le dimore degli uomini. Tutte le bestie domestiche si lamentavano e il paese era pieno di grida di pecore e gemiti di bestiame.

9

Alberi, in tutto il paese, furono distrutti ed erbe e frutta non si trovava. La faccia della terra era martoriata e devastata da una pioggia di pietre che sfondato tutto ciò che era nel percorso del torrente gettavano giù piogge bollenti, e uno strano fuoco scorreva sul terreno nella loro scia.

I pesci del fiume sono morti nelle acque inquinate, vermi, insetti e rettili nacquero dalla Terra in grandi quantità. Raffiche di vento portarono sciami di locuste, che coprivano il cielo.

10

Come il Distruttore si gettò attraverso i cieli, soffiava grandi folate di cenere sulla faccia della terra. La malinconia di una lunga oscurità che si espande un manto scuro di nero che spegne ogni raggio di luce. Nessuno sapeva quando era giorno e quando era notte, perché il sole non illuminava.

L’oscurità non era come il buio di una notte pulita, ma una fitta oscurità in cui è stato fermato il respiro degli uomini nelle loro gole.

Gli uomini senza fiato in una nuvola di vapore caldo che avvolge tutta la terra e spense tutte le lampade e i fuochi.

11

Gli uomini erano intorpiditi e gemevano nei loro letti. Nessuno parlava con gli altri o consumava cibo, perché erano sopraffatti dalla disperazione.Le navi erano risucchiata dai loro ormeggi e distrutto nei grandi gorghi.

Quello era un tempo di rovina.La Terra ha girato, come l’argilla formata sulla ruota di un vasaio.

Tutto il paese era pieno di tumulto per il forte tuono del Distruttore e il grido del popolo.

C’è come il suono di gemiti e lamenti da ogni lato.

12

La Terra restituito i suoi morti, i cadaveri furono gettati fuori dal loro luogo di riposo dove erano imbalsamati sono stati rivelati alla vista di tutti gli uomini.

Le donne in gravidanza abortito e il seme di uomini si è bloccato.

L’artigiano ha lasciato il suo lavoro, il vasaio ha abbandonato la sua ruota e i suoi strumenti il carpentiere, e se ne andarono ad abitare nelle paludi.

Tutti i mestieri sono stati trascurati e gli schiavi attirato gli artigiani lontano.

Le quote del Faraone non si poterono raccogliere, perché non c’era né grano né orzo,ne oca né pesce. I diritti del Faraone non potevano essere rispettati, poichè i campi di grano e pascoli sono stati distrutti.

13

Nobili ed umili pregavano insieme poichè la loro vita poteva arrivare al termine ,pregavano affinchè le turbolenze cessassero di tuonare e battere sulle loro orecchie. Il terrore è stato il compagno degli uomini di giorno e l’ orrore il loro compagno di notte. Gli uomini hanno perso i sensi e sono diventati matti, sono stati attratti dalle atrocità.

14

Nella notte della grande ira del Distruttore, quando il suo terrore era al suo apice, ci fu una pioggia di pietre e la Terra sollevò il dolore affitto sue viscere. Cancelli, colonne e pareti erano consumate dal fuoco e le statue degli dei sono state rovesciate e rotte. Persone sono fuggite fuori le loro abitazioni nella paura e sono stati uccisi dalla grandine.

Coloro che si rifugiarono dalla grandine sono stati inghiottiti quando la Terra si aprì.Le abitazioni degli uomini crollarono su coloro che erano dentro e ci fu il panico su ogni mano, ma gli schiavi che vivevano in tende nel deserto, nelle oasi, furono risparmiati.

15

La terra bruciava, attirato, un uomo guardava dai tetti e il Cielo scagliò ira su di lui ed morì.

La terra si contorceva sotto l’ira del Distruttore e gemeva con l’agonia d’Egitto. Si scosse su se stessa , templi e palazzi dei nobili furono gettati giù dalle fondamenta. I nobili sono periti in mezzo alle rovine e tutta la forza della terra li ha colpiti.

Anche il grande primo, il primogenito del faraone, morto malgrado il suo alto lignaggio in mezzo al terrore e la caduta di pietre. I figli dei principi furono scacciati nelle strade e quelli che non furono gettati morirono all’interno delle loro dimore.

bibbia di kolbrin nibiru il distruttore

16

Ci furono nove giorni di tenebre e di sconvolgimenti, mentre infuriava una tempesta come non si era mai conosciuto prima.

Quando morì il fratello seppellì il fratello in tutto il paese. Uomini si levarono contro coloro che avevano autorità e fuggirono dalle città per dimorare in tende in terre selvagge.

L’Egitto non aveva grandi uomini per affrontare quei tempi.

Le persone erano deboli dalla paura e donavano oro , argento,lapislazzuli, turchese e rame agli schiavi, e ai loro sacerdoti donavano calici, urne e ornamenti.

17

Il Faraone fu il solo a rimanere calmo e forte in mezzo alla confusione. Il popolo si rivolse alla cattiveria nella sua debolezza e disperazione. Prostitute camminavano per le strade senza vergogna. Le donne esibivano le loro arti e sfoggiavano il loro

fascino femminile. Donne di nobili origini erano vestite di stracci e i virtuosi venivano derisi.

Gli schiavi risparmiati dal Distruttore lasciarono immediatamente la terra maledetta. La loro moltitudine si trasferì nella penombra di un

alba, sotto un manto di fine cenere grigio e vorticoso , lasciando i campi bruciati e le città distrutte dietro di loro.

18

Molti egiziani si sono uniti intorno a una guida, uno che è stato grande li ha portati via, un principe sacerdote del cortile interno.

Il fuoco salì in alto con il suo sinistro bruciore insieme ai nemici dell’Egitto. Si alzò da terra come una fontana e appeso come una tenda nel cielo. In sette giorni, attraverso Remwar i maladetti si misero in viaggio verso le acque. Loro

attraversavano il deserto che si sollevava mentre le colline si scioglievano intorno a loro, sopra i cieli sono stati strappati dai fulmini.

19

Erano spinti dal terrore, ma i loro piedi erano bloccati nella terra e il deserto li chiuse dentro hanno non sapeva la strada, in quanto non c’erano segni costanti davanti a loro.

Hanno girato prima Noshari e si fermarono a Shokoth, il luogo delle cave. Passarono le acque del Maha ritornarono dalla valle di Pikaroth, a nord di Mara. Si sono ritrovati le acque che hanno bloccato loro la strada e il loro cuore era in preda alla disperazione.

20

La notte era una notte di paura e terrore, perché c’era un gemito in alto e venti neri dagli inferi si sciolsero, e il fuoco sorse dalla terra.

II cuore degli schiavi si è ridotto in loro, perché conoscevano l’ira del Faraone che li seguiva e che non c’era via di fuga.

Hanno imprecato contro coloro che li conducevano, strani riti sono stati eseguiti lungo la riva, quella notte.

Gli schiavi discuterono tra di loro ma non ci fù violenza.

21

Faraone aveva raccolto il suo esercito e seguito gli schiavi. Dopo che partì ci furono rivolte e disordini dietro di lui, per le città sono stati saccheggi. Le leggi furono scacciate dalle sale di giudizio e calpestate nella strade. I magazzini e granai erano spalancati e derubati. Le strade erano allagate e nessuno poteva passare lungo di esse. Persone gicevano morte da ogni lato. Il palazzo è stato spaccato ed i principi ed i funzionari sono fuggiti, in modo che nessuno

è stato lasciato con l’autorità di comando.

Le liste di numeri sono stati distrutte, i luoghi pubblici sono stati rovesciati e gli abitanti si confusero con gli sconosciuti.

22

Faraone era stretto nel dolore, perché dietro di lui tutto era desolazione e morte. Prima erano successe l cose che non poteva capire e aveva paura, ma lui stesso stava davanti e guidava con coraggio. Ha cercato di riportare gli schiavi, al popolo ha detto che la loro magia era magia più grande di quella d’Egitto.

L’esercito del faraone ha raggiunto gli schiavi sulle rive di mare, ma è stato trattenuto da loro da un soffio di fuoco. Una grande nube è stata sparsa sopra i padroni di casa e oscurato il cielo.

Nessuno poteva vedere nulla eccetto

il bagliore di fuoco e i fulmini incessanti che riempivano la sovrastante nuvola di copertura.

23

Un turbine che veniva da Oriente ha travolto i padroni di casa che si accamparono. Una tempesta infuriò tutta la notte e nel crepuscolo rosso

All’alba ci fu un movimento della Terra, le acque si ritirarono dal mare e si sono arrotolate su se stesse. Ci fu un silenzio strano e gli uomini, nella penombra, videro che le acque si erano ritirate, lasciando un passaggio tra di loro. La terra era aumentata, ma era disturbata e tremava, la strada non era diritta e chiara. La superficie delle acque ruotavano come in una ciotola, la palude è stata la sola a rimanere indisturbata.

24

Dal corno del distruttore è venuto un rumore che strideva fortemente ed ha bloccato le orecchie degli uomini.Gli schiavi avevano fatto sacrifici per la disperazione, i loro lamenti erano rumorosi. Ora, prima di quella strana visione ,ci fu esitazione e il dubbio, per lo spazio di un respiro si fermò e in silenzio. Poi tutto fu confusione e gridando, alcuni premendo in avanti nelle acque contro tutti coloro che hanno cercato di fuggire indietro dal terreno instabile.

Poi, in esaltazione, il loro capo li ha portati in mezzo alle acque attraverso la confusione. Eppure molti hanno cercato di tornare indietro verso il gruppo dietro di loro, mentre altri sono fuggiti lungo le rive vuote.

25

Tutto si è placato sul mare e sulla spiaggia, ma dietro, la terra tremò e i massi si divisero con un grande rumore. L’ira del Cielo è stato rimosso per un tratto e si fermò verso l’alto dei due gruppi.

Ora l’esercito del Faraone ha tenuto la sua truppa, fermo per risolvere prima gli avvenimenti strani e terribili, e imperterrito dalla furia che imperversava al loro fianco.I visi erano illuminati discuro dalla cortina di fuoco.

Poi la furia si allontanò e ci fu il silenzio, la quiete si sviluppa su terra, mentre l’esercito del faraone era immobile nel bagliore rosso. Poi, con un grido, i capitani andarono avanti e il gruppo si mosse dietro di loro.

26

La cortina di fuoco era rotolata in una nube scura gonfia che si diffondeva come un baldacchino. C’è stato un rimescolamento le acque, ma hanno seguito i malfattori attraverso il luogo dove c’era il grande vortice. Il passaggio è stato

confuso in mezzo alle acque e la terra sotto resa instabile. Qui, in mezzo a un tumulto delle acque,Faraone ha combattuto contro quelli più arretrato degli schiavi e prevalse su di loro, e ci fu una grande strage tra la sabbia, la palude e l’acqua. Gli schiavi gridarono in preda alla disperazione, ma le loro grida sono rimaste inascoltate.

I Loro possedimenti erano sparsi dietro di loro mentre fuggivano, così che la strada era più facile per loro che per coloro che li

seguivano.

27

Poi il silenzio fu rotto da un potente ruggito e attraverso le colonne di rotolamento delle nuvole l’ira del Distruttore scese su i padroni di casa. I Cieli ruggìrono come con un migliaio di tuoni, le viscere della Terra sono state staccate e la terra urlò la sua agonia. Le scogliere sono state strappate e gettati giù. Il terreno secco è caduto sotto le acque e le onde grandi diruppero sulla spiaggia, irrompendo sulle rocce sul mare.

Della grande ondata di rocce e acque prevalsero i carri degli egiziani che andarono prima della fanti.

Il carro del faraone fu scagliato in aria come da una mano potente ed è stato schiacciato in mezzo alla ribollire delle acque.

28

La notizia del disastro è stata riferita da Rageb, figlio di Thomat, che si affrettò avanti dei sopravvissuti terrorizzati a causa delle loro bruciature. Ha portato i rapporti al popolo che il gruppo era stato distrutto da un’esplosione e da un diluvio.I capitani erano morti, gli uomini forti sono caduti e nessuno è rimasto al comando. Pertanto, il popolo si ribellò a causa della calamità che era loro accaduto.I codardi sgattaiolarono dai loro rifugi e uscìrono coraggiosamente a

assumere le alte cariche di quelli che erano morti. Donne avvenenti e nobili, i cui protettori erano morti , divennero le loro prede. Degli schiavi la maggior parte era morta prima dell’esercito l’esercito del faraone.

29

A terra giacevano inermi e gli invasori venuti dal buio come carogne. Un popolo strano si è scontrata con l’Egitto e nessuno si alzò per combattere, la forza e il coraggio erano venuti meno.

Gli invasori, guidati da Alkenan, venne fuori la Terra degli Dei, a causa della collera del Cielo, che aveva posto nella loro terra rifiuti.

Anche lì, era stata una piaga di rettili e formiche, segni e presagi e un terremoto.

Lì,inoltre, erano stati disordini e disastri, il disordine e la fame, con il respiro grigio del Distruttore a spazzare la terra e fermare il respiro degli uomini.

30

Anturah insieme al resto dei suoi uomini riunì per combattere i guerrieri che erano rimasti in Egitto, e per andare incontro ai figli delle Tenebre che sono venuti dalle montagne orientali verso deserto attraverso Yethnobis.

Caddero sulla terra colpita da dietro le nuvole grigie, prima della scomparsa delle tenebre e prima dell’arrivo dei venti purificazione.

Rageb andò con il Faraone ad incontrare gli invasori a Herosher, ma i cuori degli Egiziani erano deboli dentro di loro.

I loro spiriti non erano più forti e si ritirarono prima che la battaglia fosse persa. Abbandonati dagli dei sopra e sotto, le loro abitazioni distrutte, le loro famiglie disperse, erano come uomini già mezzo morti.

I loro cuori erano ancora pieni di terrore e con la memoria della collera che li aveva colpito dal Cielo.

31

Erano ancora pieni di memoria della vista temibile del Distruttore e non sapevano cosa stavano facendo.

Il Faraone non tornò alla sua città. Ha perso la sua eredità ed è stato colto da un demone per molti giorni. Le sue donne sono state violate e la sua proprietà saccheggiata.

I Figli delle Tenebre contaminato i templi con arieti e rapito le donne che erano impazzite e non resistettero. Furono schiavi tutti coloro che erano a sinistra, i vecchi, giovani e ragazzi. Oppressero il popolo e la loro gioia era nella mutilazione e la tortura.

Faraone abbandonate le sue speranze fuggì nel deserto al di là della provincia del lago, che è in Occidente verso sud.

32

Ha vissuto una bella vita vagabondando tra la sabbia e ha scritto libri.

Sono tornati i bei tempi , anche se sotto gli invasori, e le navi salparono a monte. L’aria fu purificata, il respiro de Distruttore è scomparso e la terra si riempì di nuovo con le cose in crescita. La vita è stato rinnovato lungotutto il paese.

Kair ha insegnato queste cose ai Figli della Luce nei giorni di buio, dopo la costruzione del Rambudeth,prima della morte del faraone Anked.

Questo è scritto in questa terra e nella nostra lingua da Leweddar che, lui stesso, ha scelto per il salvataggio. Non si dovrà vedere fino agli ultimi giorni.

Fonte: Nibiru2012


Like it? Share with your friends!

0
45 shares
Nibiru2018