Crea sito

NAZCA, la Mummia Maria potrebbe essere stato un “IBRIDO” tra la razza umana e la razza aliena conosciuta come i Grigi

3 min


0
49 shares

Attraverso i primi risultati del DNA si è dimostrato che le misteriose “mummie di Nazca” a tre dita scoperte in Perù, “potrebbero essere la dimostrazione di una nuova specie o IBRIDO di essere umano”. Ora i nuovi test del DNA e la datazione al carbonio di una delle mummie dissotterrate dai guaqueros a Nazca, in Perù, hanno rivelato con certezza una possibile datazione corporea, stimata in 1800 anni.

La mummia è simile agli umani nel 98,5% … e l’1,5% è sconosciuto. Il ricercatore e documentarista britannico Steve Mera è riuscito ad accedere agli organismi mummificati, dove ha prelevato diversi campioni e li ha inviati ai laboratori di test del DNA.

Tuttavia, la mummia “Maria”, una donna con tre dita e una testa allungata, potrebbe effettivamente essere una specie umana precedentemente sconosciuta. “Possiamo confermare che abbiamo prove del fatto che il corpo di Maria è una scoperta incredibile, che potrebbe portarci a cambiare per sempre i nostri libri di storia, la scoperta più importante del XXI secolo”.
A differenza degli altri corpi, Maria era molto più grande, aveva tutti gli organi, le impronte digitali e le dita dei piedi. I corpi sono stati consegnati all’Istituto Inkari di Cusco, in Perù, nell’aprile 2017. L’istituto indaga sulle scoperte archeologiche relative alla civiltà Inca.

Il Prof. Konstantin Korotkov analizza la Mummia Maria

Thierry Jamin, presidente INCARI Institute, ritiene che Mary potrebbe essere stato un “ibrido” tra una razza umana e una razza aliena conosciuta come i Grigi.  Steve Mera e il ricercatore Barry Fitzgerald hanno volato nel paese sudamericano nel luglio dello scorso anno per visitare le mummie: durante il loro viaggio furono portati in un luogo segreto in alto nelle Ande per vedere altri corpi di diverse dimensioni; poi hanno esaminato i corpi in questione con i raggi X.

“Organizziamo e focalizziamo la maggior parte delle nostre ricerche su Maria perché è chiaramente un corpo, non una madre, come menzionato molte volte, perché ha i suoi organi interni intatti.” I nostri scienziati e professori al Genetech Laboratory nello Sri Lanka confermano che Maria ha un DNA molto insolito. , come un NON UMANO. Si è scoperto che lei è per il 98,5%  come i primati, (come gli umani) l’1,5% è sconosciuto, e ha anche una grande mutazione nei suoi geni che non può essere identificata in nessuna malattia nota. “

I guaqueros (cercatori di tombe e di reperti antichi) hanno scavato nelle grotte trovando un corpo di 1400-1800 anni fa ed è più probabile che i loro disturbi professionali non sapessero che era speciale a causa del suo DNA. Questo potrebbe rappresentare una nuova forma di umano. Una scoperta scientifica sorprendente che potrebbe essere persa nel mondo a causa dell’avidità umana. Tuttavia si ritiene che alcune delle caratteristiche importanti come le creste cutanee orizzontali, l’assenza di orecchie grandi e canini inferiori, siano reali:

I campioni sono stati prelevati da medici in Perù guidati dai nostri scienziati. Abbiamo ottenuto una catena completa di custodia del DNA. Crediamo di essere gli unici con una catena di custodia. Senza questo, non è possibile dimostrare che i campioni di DNA sono corretti e non sono presi campioni da altri corpi. Semplicemente, nessuna catena di custodia, ogni analisi è inutile. Durante la visualizzazione delle scansioni TAC e raggi X, gli scienziati non sono stati in grado di identificare una qualsiasi alterazione anatomica.”


I corpi erano anche ricoperti di farina fossile. Steve e Barry stanno disperatamente cercando di far consegnare Maria al governo peruviano. “Siamo stati in contatto con il sindaco di Nazca, che vuole i corpi delle mummie, quindi che vengono rilascviati e messi in un museo a Nazca. Le autorità continuano a cercare corpi delle mummie e hanno anche messo a punto un gruppo di lavoro denominato” – Gruppo di lavoro Wawita. Wawità sarebbe la piccola mummia ritrovata insieme a Maria.

La conservazione di questi corpi è estremamente importante, dal momento che stanno rapidamente degenerando. Inoltre, ci sono molte altre parti per convincere l’opinione pubblica che tutti i corpi rappresentano rettili viventi e extraterrestri con apparati respiratori ibridi. Si dice contrariato Barry che dichiara: “Questo non è vero e deve finire. Le relazioni di laboratorio da altre parti interessate sono discutibili e le credenziali dei medici coinvolti. La straordinaria scoperta nel DNA di Maria merita la massima attenzione accademica. Si sta facendo del tutto per screditare e ridicolizzare questa grande scoperta“.

Fonte: Segnidalcielo


Like it? Share with your friends!

0
49 shares
Nibiru2018

Inline
Inline